Stand Up for Africa

Stand Up for Africa

L'ARTE CONTEMPORANEA PER I DIRITTI UMANI

Il progetto, a carattere pluriennale, ideato dall’Hymmo Art Lab di Pratovecchio, con la cura di Paolo Fabiani, viene promosso dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino, in partenariato con una serie di soggetti pubblici e privati, nell’ambito delle attività dell’Ecomuseo del Casentino. Obiettivo centrale dell’iniziativa è quello di proporre l’arte contemporanea, nelle sue diverse espressioni, quale strumento di azione sociale, mezzo universale  per sensibilizzare, promuovere e formare il territorio ai temi dei diritti umani, dell’accoglienza e della convivenza ma anche della conoscenza e valorizzazione dell’eredità culturale locale.

Altri obiettivi specifici del progetto sono:

-promuovere e sviluppare la creatività giovanile (studenti-artisti) proponendo loro il confronto con temi di particolare valenza socio-culturale (diritti umani) calati in un contesto concreto, quello del Casentino.

-incentivare la formazione e la sensibilizzazione del pubblico (territorio in primo luogo) sia sui linguaggi dell’arte contemporanea che sui temi trattati attraverso diversificate modalità d’intervento che di anno in anno trovano modalità diversificate (laboratori residenziali, mostre, performances, incontri con le scuole, tavole rotonde, momenti di socializzazione…)

EDIZIONE 2016

Curatore: Giandomenico Semeraro

Attività realizzate

- laboratorio residenziale e mostra di opere di 10 studenti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze realizzate con il concorso ed il coinvolgimento diretto di un gruppo di migranti presenti nel territorio: STAND UP FOR AFRICA

- mostra fotografica di 10 rifugiati CLICK TO REMIND con foto recuperate dai loro cellulari che hanno consentito di restituire brani significativi del loro vissuto: la famiglia, il contesto sociale di provenienza, il viaggio…

-mostra di artisti senior presso il Castello di Poppi UBUNTU

-momento di festa (CHI HA PAURA DELL’UOMO NERO?) sulla rilettura delle tradizioni e della storia locale alla luce del presente presso l’Ecomuseo del Carbonaio dove si è svolta anche la tavola rotonda: MIGRAZIONI DI IERI E DI OGGI.

- laboratori ed azioni educative condotte presso le scuole del territorio ricorrendo agli strumenti ed ai linguaggi dell’arte contemporanea

-momenti di socializzazione (spettacoli e concerti) incentrati sui temi del progetto

EDIZIONE 2017

Curatrici: Serena Becagli, Rita Duina

Il progetto si è articolato in quattro contesti territoriali in ciascuno dei quali è stato realizzato un WORKSHOP condotto da un giovane artista insieme ai migranti ospitati e agli abitanti:

  1. MONTEMIGNAIO – CANTIERE ARTISTICO DI GIANLUCA TRAMONTI
  2. FALTONA , TALLA – CANTIERE ARTISTICO DI ALICE FERRETTI – LEONARDO MORETTI
  3. PRATOVECCHIO STIA – CANTIERE ARTISTICO DI GUERRILLA SPAM
  4. BADIA PRATAGLIA POPPI- CANTIERE ARTISTICO DI GIUSEPPE DI CARLO

E’ stata inoltre realizzata una MOSTRA COLLETTIVA degli elaborati presso l’HYmmo ART LAB di Pratovecchio

SUFA